Quando protestare non basta più

Di Alain

Fils adoptif de Françoise, heureux de contribuer à faire vivre sa pensée et son œuvre.

Aggiornato 14/07/2023 | Pubblicato su 04/10/2022

Come sappiamo dalle ricerche effettuate negli ultimi anni nella collezione Françoise d’Eaubonne conservata all’IMEC (Institut Mémoires de l’Édition Contemporaine), Françoise ha preso parte, il 3 maggio 1975, al sabotaggio della centrale nucleare di Fessenheim, allora in costruzione. Il sito Reporterre pubblica in questi giorni un’inchiesta dal titolo Quand protester ne suffit plus, che, nella prima parte, evidenzia una recrudescenza di pratiche violente e illegali nelle attuali lotte ambientali e, nella seconda parte, traccia una storia degli atti di sabotaggio ecologico perpetrati nel mondo negli ultimi decenni:

Cogliamo l’occasione per sottolineare che il libro di Françoise Contre-violence ou la résistance à l’État, pubblicato nel 1978, verrà presto ristampato dalle edizioni Cambourakis.

Diario di Françoise: estate 24
Diario di Françoise: estate 24

(Questo articolo sarà aggiornato e spostato in coda fino a settembre) 2 giugno a Nantes, France Alle 14:00, proiezione...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.