Liberazione della donna e conservazione della vita

Di Alain

Fils adoptif de Françoise, heureux de contribuer à faire vivre sa pensée et son œuvre.

Aggiornato 14/07/2023 | Pubblicato su 06/05/2022

A dicembre 2020, lo Zéphyr ha dipinto un ritratto di Françoise. Le Zéphyr, “media di avventure umane” come si definisce, mira a evidenziare “percorsi di vita, l’impegno o le lotte contro le ingiustizie”. Questa rivista online esiste dal 2016 ed è stata integrata, dal 2019, da una rivista cartacea.

L’articolo dedicato a Françoise ricorda le lotte dell’attivista: femminismo, ecologia, lotta con lesbiche e gay, resistenza contro l’ingiustizia e tutte le forme di dominio…

Più di 15 anni dopo la sua morte, il suo discorso ecofemminista risuona ancora. Fin da giovanissima, la prolifica autrice Françoise d’Eaubonne non ha mai smesso di lottare per la liberazione delle donne. Una lotta che lei ha legato alla battaglia contro la distruzione della vita.

Il contributo di Françoise alle lotte del XX secolo è evidenziato da varie femministe, come Camille Badoux, Marie-Jo Bonnet, Caroline Goldblum…

Quando protestare non basta più
Quando protestare non basta più

Come sappiamo dalle ricerche effettuate negli ultimi anni nella collezione Françoise d'Eaubonne conservata all'IMEC...

50 anni fa, a Sanremo
50 anni fa, a Sanremo

Il 5 aprile 1972, Françoise e una ventina di attivisti/e dei movimenti omosessuali francesi, belgi, olandesi,...

Sarai un uomo ecofemminista, figlio mio!
Sarai un uomo ecofemminista, figlio mio!

Decisamente, il fantasma di Françoise d'Eaubonne infesta molti luoghi. Le Printemps des Fameuses, quest'anno, non è...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.